Il paese dove non si muore mai


Questa storia non è tra le più allegre: è una di quelle che parla della morte.
In effetti, tutti i personaggi sono morti, dal primo all’ultimo, ed è la morte stessa che si diverte a ricordare la storia di come li ha acciuffati tutti.
Grazie al gioco tra gli attori, possiamo gustarci le loro storie e vederli, sentirli parlare e, se possibile, toccare con mano i segni che hanno lasciato nella storia. Sono esseri millenari, molto antichi; ma li possiamo ancora ritrovare sospesi nel nostro mondo.

Li sorprendiamo assorti in un compito per noi così vivo e contemporaneo, del quale in molti proviamo desiderio o nostalgia: lavorare, avere cura di qualcosa, dedicarsi corpo e anima a un progetto di vita. Solo al termine del proprio compito può terminare la vita: questa è la loro fortuna.
E allora no, ho sbagliato: questa è una commedia. Non c’è nulla di triste nella fine di una vita ben vissuta.

C’era però un ragazzo che non la pensava così, ed è per questo che si mise in viaggio per "imparare dove si trova il paese dove non si muore mai ””.
Tra tutte le storie, è questa che vi vogliamo raccontare dall’inizio alla fine, o viceversa.

Di e con
Marco Di Gregorio
Simona Forte
Carlo Roselli
Questa

QUESTO SITO È STATO CREATO TRAMITE